Yarps è un’applicazione web attualmente in via di sviluppo, giunta da poco ad una beta stabile e già utilizzabile, che permette di coprire ogni aspetto del world building e della gestione delle campagne. Vi serve creare una città? Potete farlo. Volete due o tre fazioni, di cui una governa ufficialmente e una ufficiosamente? Potete farlo. Volete che il vostro stregone vampiro abbia finalmente un ritratto? Con il loro editor per i ritratti potrete farlo!

Dopo un lungo periodo di testing dell’alpha, dal quale sono usciti i nostri tre tutorial sulla dashboard, i personaggi e i ritratti, è stato lanciato il Kickstarter del progetto con il rilascio della open beta. Potete accedere alla pagina di iscrizione a questo link. Nonostante i nostri tutorial, alcuni elementi grafici sono stati spostati e posti in posizioni diverse. Provvederemo ad aggiornare i tutorial o a farne di nuovi.

yarps

Un progetto ambizioso

Noi Cercatori siamo stati tra i sostenitori della primissima ora di Yarps. L’idea di costruire una piattaforma in cui riunire tutti gli aspetti legati al gioco di ruolo era davvero interessante e ambiziosa. Se a questo uniamo la possibilità di creare ritratti dei propri personaggi e il collegamento automatico tra concetti diversi, il tool diventa senza dubbio un boccone ghiotto da portarsi a casa. Tuttavia mentiremmo se non affermassimo che il progetto sia ancora lontano dalla sua piena realizzazione. Fin dall’inizio ci aspettavamo il Kickstarter ma non pensavamo che arrivasse ad un mese dall’inverno.

Partner da tutto il mondo

Nella sua avventura verso il Kickstarter, Yarps ha trovato alleati da ogni parte del mondo, alcuni anche nostrani. Il più importante è senza dubbio Pinnacle Entertainment Group, noto per Savage Worlds e altri importanti marchi del mondo di gioco di ruolo. A questo si aggiungono Ulisses Spiele, che porterà dei contenuti unici per i loro prodotti direttamente su Yarps, e Sonor Village, lo studio che ha realizzato la sigla per le live dei Cercatori di Atlantide e molti altri meravigliosi brani.

Cosa ci guadagna l’utente?

Per coloro che finanzieranno questo progetto si prospettano i soliti benefici per Kickstarter di questo tipo. Si va dal semplice accesso alla beta anticipata del prodotto finale a mesi o anni di premium. Apprezzabile per 125 euro la possibilità di avere un account premium a vita, la possibilità di ricevere le nuove funzioni in anteprima e più token per votare le idee nell’hub delle proposte.

Quali goal hanno messo sul tavolo?

Purtroppo da questo punto di vista cominciano le note dolenti. Gli stretch goal messi sul piatto sono abbastanza miseri, limitandosi alla possibilità di creare mondi extra per i finanziatori e un taglio dei tempi di sviluppo (cosa che da informatico mi fa sorridere). Diverse invece sono le mappe interattive fatte a mano, le oltre venti musiche di background e i contenuti gratuiti per l’hub. Quelli sicuramente sono ben più ghiotti e infatti sono stati sbloccati molto velocemente.

Pin It on Pinterest

Share This