Vinland Saga Episodio 09 ci porta nel vivo della guerra in Inghilterra. Riuscirà Thorfinn ad uccidere il traditore Thorkell, che difende il London Bridge?

ATTENZIONE: in questa recensione saranno presenti immagini di ferite molto esplicite (aka dita mozzate e molto sangue). Fate attenzione se siete facilmente impressionabili.

Continuano le recensioni all’anime di Vinland Saga! Abbiamo presentato il manga qui, e recensito gli episodi 01, 02, 03, 04, 05, 06, 07 e 08. Oggi parliamo dell’episodio 09, intitolato La battaglia del London Bridge!

Il London Bridge, ben difeso e pronto a spaccare culi navi in Vinland Saga Episodio 09!
Il London Bridge, ben difeso e pronto a spaccare culi navi in Vinland Saga Episodio 09!

Vinland Saga Episodio 09: la trama

L’invasione danese dell’Inghilterra procede, ma le truppe hanno incontrato un ostacolo apparentemente insormontabile: la città di Londra. Infatti, i danesi, approcciandosi al luogo lungo il Tamigi, si sono ritrovati la via bloccata dal ponte sul fiume, pesantemente fortificato.

Il blocco sul London Bridge

Askeladd e i suoi uomini devono trovare un modo per passare. Bjorn si lamenta: il suo capo aveva promesso loro una vittoria facile. Askeladd si giustifica affermando che non sapeva che Thorkell fosse passato dalla parte degli Inglesi. Bjorn è disgustato dal fatto che Thorkell sia passato al nemico solo per soldi, ma Askeladd osserva che anche loro combattono per Sweyn per denaro e perché pensano che possa vincere. Bjorn, però, non è d’accordo: lui non combatte per denaro, ma perché gli piace uccidere. Askeladd se la ride e osserva che è proprio per questo che si può fidare di lui.

Comunque, visto che tutti i pezzi grossi dell’esercito danese sono radunati lì per mettere sotto assedio Londra, è il momento giusto per la compagnia di Askeladd di farsi notare. Ma quando Bjorn gli chiede se abbia un piano, Askeladd risponde ordinando a Thorfinn di portargli la testa di Thorkell. Thorfinn in cambio chiede un nuovo duello, promettendo ad Askeladd che il loro prossimo scontro sarebbe stato l’ultimo. Askeladd accetta e manda il ragazzo al lavoro: “Solo chi combatte ottiene ciò che vuole. È il destino dei guerrieri, e la mia testa vale.”

Thorkell è l'uomo più puccioso e abbraccevole di Vinland Saga, comunque!
Thorkell è l’uomo più puccioso e abbraccevole di Vinland Saga, comunque!

Floki infame cerca di parlamentare con Thorkell

Nel frattempo, la nave dei Jomsviking di Floki infame si avvicina al London Bridge per offrire a Thorkell un compenso più alto rispetto agli Inglesi, e dunque riportarlo dalla parte di re Sweyn. Bjorn è sicuro che il vichingo traditore accetterà, ma Askeladd non ne è così sicuro.

Thorkell, infatti, comanda ai suoi uomini di cessare la pioggia di sassi e frecce sui Jomsviking e saluta allegramente Floki. Questi riporta a Thorkell le parole di re Sweyn: se si arrendono, sarà loro risparmiata la vita e non saranno tolte le ricchezze. Floki chiede perché Thorkell li abbia traditi: hanno combattuto insieme per anni e anche suo fratello Sigvaldi è preoccupato per lui!

Ma Thorkell risponde che ha combattuto contro l’Inghilterra fino all’anno prima, trovando gli Inglesi deboli, inesperti e disorganizzati. L’Inghilterra non ha speranze contro i Danesi. Ecco perché è più divertente affrontare i Danesi! Così, Thorkell quasi fa affondare la nave di Floki infame lanciandole un enorme masso e costringendo i Jomsviking alla ritirata. Thorkell urla loro dietro: “Chiedi a re Sweyn se non è stufo di combattere battaglie che sa che vincerà!”

Altro che le baliste di Euron! Thorkell lancia i tronchi A MANI NUDE!
Altro che le baliste di Euron! Thorkell lancia i tronchi A MANI NUDE!

L’assalto al London Bridge

Falito il tentativo diplomatico, re Sweyn ordina di attaccare il London Bridge. Le truppe danesi avrebbero vita facile, se Thorkell non affondasse le loro navi a suon di tronchi interi lanciati come giavellotti. Alla fine, le navi danesi sono a pezzi e Thorkell chiede a gran voce perché i suoi nemici non si inventino qualcosa. Di questo passo, infatti, non conquisteranno mai il London Bridge.

Ma proprio in quel momento la nave di Askeladd si avvicina al ponte, con Thorfinn appollaiato in cima all’albero maestro. Pregustando un bello scontro, Thorkell ordina che nessuno tocchi il ragazzo: il piccoletto è tutto suo! Thorfinn evita agilmente i colpi del tronco di Thorkell, che è sempre più felice: ci sarà da divertirsi!

Anche Thorfinn riceve una ventata di espressività!
Anche Thorfinn riceve una ventata di espressività!

Il duello tra Thorfinn e Thorkell

Thorkell affronta dunque il ragazzo a mani nude, dimostrandosi un duro avversario contro i pugnali di quest’ultimo. Al primo sangue versato, l’uomo si complimenta con Thorfinn, che nel frattempo si rende conto che, se Thorkell lo colpisse con un pugno, lo ucciderebbe di sicuro. Thorfinn continua a combattere, ma non riesce a raggiungere con le lame la gola del nemico: è troppo alto per lui! Quanto ti capisco, amico tappetto!

Così, Thorfinn cerca di sbilanciarlo e di colpirlo mentre è a terra, ma Thorkell si lascia trafiggere il palmo della mano per poter afferrare il ragazzo. Un solo colpo è ciò che gli serve per slogare il braccio di Thorfinn. Ma a questo punto i danesi (compreso Askeladd) si ritirano e Thorkell smette di infierire sul ragazzo per disperarsi del divertimento appena concluso.

Se non stai attento, qualcuno potrebbe rubarti le DITA!
Se non stai attento, qualcuno potrebbe rubarti le DITA!

Uno strano rispetto

L’uomo quindi si rivolge a Thorfinn per dirgli che gli dispiace che i suoi compagni lo abbiano abbandonato e che comunque si è impegnato al massimo. Non sentendolo rispondere, Thorkell teme di aver ucciso il ragazzo e abbassa la guardia. Così, Thorfinn ne approfitta per tagliargli due dita con l’altro pugnale e allontanarsi da lui. Thorkell è contentissimo del fatto che l’avversario abbia ancora voglia di combattere, nonostante fosse così piccolo.

Così, chiede al ragazzo il suo nome e, riconoscendo il nome di Thors, prova a chiedergli maggiori informazioni su suo padre. Ma Thorfinn approfitta della distrazione per lanciarsi dal ponte, sparendo nel Tamigi. Thorkell ordina ai suoi uomini di non colpirlo con le frecce e urla a Thorfinn che il loro è stato uno scontro divertente: devono assolutamente rifarlo, un giorno!

Re Sweyn e la sua solita simpatia in Vinland Saga Episodio 09
Re Sweyn e la sua solita simpatia in Vinland Saga Episodio 09

La ritirata dei Danesi e il compito di Canuto

Nel frattempo, al campo danese ci si sta occupando dei feriti, curando chi può essere salvato e dando il colpo di grazia a chi morirebbe comunque. Re Sweyn passeggia tra i feriti, discutendo con Floki infame quanto tempo impiegherebbero a conquistare Londra. I sei mesi previsti sono troppi per una sola città, visto che l’autunno è già iniziato. Così, Sweyn comanda di spostare il grosso dell’esercito, lasciando solo 4.000 uomini ad assediare Londra. Questa piccola forza dovrà essere sotto il comando di Canuto, che avrà quindi questa opportunità per farsi un nome.

Le proteste del tutore del principe, Ragnar, non servono, e Canuto dovrà sconfiggere Thorkell con un quinto dell’esercito originale. Sweyn accusa Ragnar di aver fatto diventare il proprio figlio debole con gli insegnamenti di Cristo. Per questo motivo, Canuto è un debosciato, nonostante sia un uomo.

Un Thorfinn che ha preso la sconfitta BENISSIMO!
Un Thorfinn che ha preso la sconfitta BENISSIMO!

Un epilogo dolceamaro

Nel frattempo, Thorfinn riemerge dal Tamigi più a valle, tenendosi la spalla lussata, rendendosi conto di avere anche una caviglia slogata e alcune costole rotte. Più a monte, Thorkell guarda sbigottito gran parte dell’esercito danese andarsene. E mentre i suoi compagni inglesi esultano, lui si dispera.

Thorfinn torna da Askeladd, che gli chiede se preferisca rimanere ad assediare Londra, visto che gli fa male camminare. Per tutta risposta, Thorfinn si riposiziona da solo la spalla lussata e segue l’esercito in marcia, zoppicando. Mentre attorno a lui i soldati sono feriti, ma baldanzosi, Thorfinn maledice quel pazzo di Thorkell, chiedendosi cosa ci sia di bello in una battaglia.

Peccato che le immagini statiche non possano veicolare la bellezza dei combattimenti in Vinland Saga Episodio 09!
Peccato che le immagini statiche non possano veicolare la bellezza dei combattimenti in Vinland Saga Episodio 09!

Una botta di azione in Vinland Saga Episodio 09

Dopo la sostanziale monotonia della puntata precedente, Vinland Saga Episodio 09 è una botta di vita enorme.

In questo episodio, infatti, succedono moltissime cose e il ritmo è sempre concitato, sebbene ci siano molti momenti in cui i personaggi parlano. Tuttavia, i loro dialoghi non sono mai riempitivi inutili, ma servono a presentarci meglio il carattere dei personaggi e la situazione militare. Da questi dialoghi scopriamo l’educazione cristiana di Canuto, venendo introdotti quindi alle tensioni religiose tra pagani e cristiani. Inoltre, capiamo anche qualcosa di più su Bjorn e sul perché combatta.

Quando invece c’è azione, l’animazione curatissima la rende davvero spettacolare. Finalmente possiamo vedere un combattimento più lungo di qualche colpo di spada, come era successo con Thors e Askeladd. Lo scontro tra Thorfinn e Thorkell mostra tutta la bravura del Wit Studio, con scene d’azione fluide e inquadrature spettacolari.

Anche l’espressività dei personaggi pare subire un miglioramento, con la loro mimica facciale meno statica.

Certamente, bisogna tener conto del fatto che l’azione in Vinland Saga Episodio 09 è, spesso, molto sopra le righe. Thorfinn e Thorkell compiono imprese fuori dall’ordinario, e sicuramente Thorkell è esagerato. Questo genere di combattimenti è la cosa più da manga che vedremo in Vinland Saga, che generalmente tende ad essere molto più verosimile. Ma possiamo perdonare un po’ di esagerazione, quando vediamo Thorkell sfasciare le navi a suon di TRONCHI INTERI, che Euron e le sue balestre devono solo starsene zitti.

Thorkell è kawaii anche senza due dita e le unghie rimanenti col disperato bisogno di una manicure!
Thorkell è kawaii anche senza due dita e le unghie rimanenti col disperato bisogno di una manicure!

L’introduzione di Thorkell in Vinland Saga Episodio 09

Thorkell è un altro dei miei personaggi preferiti di questo manga e, devo dire, in Vinland Saga Episodio 09 ha fatto un’entrata in scena davvero spettacolare.

La Wit Studio ha davvero speso moltissima cura nel rendere questo simpatico psicopatico, investendo moltissimo nella sua mimica facciale. Infatti, l’espressività di Thorkell contrasta molto con quella di gente come Thorfinn, che è generalmente abbastanza inespressiva, sebbene lo sia più per caratterizzazione, che per le capacità di animazione della Wit Studio.

Thorkell è un personaggio simpatico, affabile e amichevole. Questo contrasta tantissimo col fatto che sia anche un guerriero praticamente drogato dell’eccitazione della battaglia, e quindi anche un assassino senza troppi scrupoli. Vediamo questa contraddizione molto spesso in Vinland Saga Episodio 09.

Inizialmente, Thorkell parla con Floki infame come ad un vecchio amico, per poi lanciare contro la sua nave un masso gigantesco. Successivamente, vediamo Thorkell fare strage di Danesi, per poi incitarli gentilmente a fare di meglio. Il combattimento con Thorfinn è un alternarsi di tentativi di uccidere il ragazzo e complimenti e incoraggiamenti amichevoli. Quando saluta Thorfinn, Thorkell si augura felice che possano rivedersi e combattere di nuovo, specificando poi che la volta successiva “vadano fino in fondo”. Ossia che uno dei due muoia.

Sebbene questi comportamenti paiano contraddittori, non c’è reale contraddizione in Thorkell. Per lui, infatti, la guerra è una parte naturale della vita, così come lo è, dunque, la morte. Per questo oggi può fare amicizia con una persona e domani può affrontarla all’ultimo sangue rimanendo comunque amici. In Thorkell, la guerra è qualcosa di così normale e scontato da aver trasceso persino l’odio. Thorkell è il risultato estremo di una società che mitizza la guerra: un guerriero che uccide e combatte perché gli piace farlo, senza spirito di auto-preservazione.

Eppure, Thorkell è uno dei personaggi più simpatici e, a modo suo, gentili che abbiamo incontrato finora! Da quando è morto Thors, Thorkell è la persona che ha trattato Thorfinn con più umanità, e questo mentre cercava di ucciderlo! Ciò sottolinea quanto Askeladd sia un freddo manipolatore a cui non importa niente di Thorfinn.

E quando la battaglia è conclusa, ecco un po' di bellissimi paesaggi!
E quando la battaglia è conclusa, ecco un po’ di bellissimi paesaggi!

Conclusioni su Vinland Saga Episodio 09

Vinlanda Saga Episodio 09 ci porta ufficialmente nel vivo della trama. Sono finiti i flashback e le escursioni in Francia, quindi possiamo correre direttamente in Inghilterra!

Come dicevo, l’episodio ha un ottimo ritmo e scorre meravigliosamente. Thorkell è fatto benissimo e mi ha illuminato la giornata. I combattimenti sono ben pensati, diretti e animati e anche in questa puntata i colori del tramonto danno vita a bellissimi sfondi.

Continuiamo a vedere brevi fotogrammi di Canuto, che siede silenzioso in ombra, senza parlare e con l’elmo in testa. Immagino che questa presentazione serva a far sì che gli spettatori si facciano la propria opinione del principe, che conosceremo meglio nei prossimi episodi. Molto buona anche la presentazione di Re Sweyn, il cui volto rimane a sua volta sempre in ombra, ma la cui mano si sente negli avvenimenti.

Pare che la prossima puntata sarà molto più tranquilla, senza grossi combattimenti e con un lungo dialogo tra Askeladd e Thorfinn. Quindi, facciamoci bastare questa improvvisa ondata di azione e attendiamo pazientemente la prossima entrata in scena di Thorkell.

Pin It on Pinterest

Share This