Need Games ha di recente annunciato la localizzazione in italiano della quinta edizione di Vampiri: La Masquerade. Un’altra gemma importantissima del mondo dei giochi di ruolo da tavolo si aggiunge dunque al guanto della casa editrice, ormai ricca di titoli interessanti. Ricordiamo che, a seguito di un Kickstarter fruttuoso, si era già accaparrata la localizzazione italiana di Lex Arcana. Poco tempo dopo l’annuncio, è stato rilasciato il quickstarter di cui questa recensione si occupa (Scaricabile gratuitamente dal sito Need Games).

Ambientazione di Vampiri 5a Edizione

Il Mondo di Tenebra (di cui si parla approfonditamente qui) è una versione oscura del nostro, dove creature notturne affamate di sangue e morte camminano in mezzo a noi. I vampiri, cacciatori naturali degli esseri umani, hanno deciso di occultare la loro presenza con la Masquerade, una finzione da proteggere ad ogni costo. Al fine di non farsi scoprire dagli esseri umani, i personaggi dovranno, molto spesso, agire senza essere scoperti o senza che venga intuita la loro vera natura.

Sistema di gioco di Vampiri 5a Edizione

Vampiri 5a Edizione utilizza dadi a dieci facce per stabilire il successo o il fallimento delle azioni. Ogni vampiro ha a disposizione un pool di dadi, ottenuto sommando statistica e abilità corrispondenti, e lanciandoli conta i successi e i fallimenti. Un dado con un risultato di sei o superiore può essere considerato un successo.

Il lato oscuro e brutale del gioco emerge con la presenza dei dadi rossi, detti dadi Fame, che vanno a sostituire i dadi “normali” in base al bisogno di sangue del personaggio. In caso si ottenesse dei successi con almeno un critico su un dado fame, il vampiro lascerà uscire il mostro dentro di lui, riuscendo nell’azione ma in maniera violenta e disumana. Allo stesso modo i fallimenti critici con un uno sul dado fame comporteranno un fallimento violento e sanguinoso.

Ogni volta che i personaggi utilizzeranno i loro poteri, si desteranno dal sonno o guariranno le loro ferite, ci sarà il rischio di aumentare la Fame. Per abbassarla dovranno nutrirsi. È interessante come l’omicidio non sia la soluzione che il gioco propone. Nonostante prosciugare qualcuno sia l’unico modo per raggiungere il valore 0 di fame, senza il quale rimarrà come minimo a uno, questo va fortemente contro la Masquerade. Un cadavere crea problemi, qualcosa che poi andrebbe risolta.

L’approccio consigliabile è nutrirsi degli umani, sfruttando l’euforia indotta dal morso nelle vittime, e poi richiudere i fori con la saliva del vampiro. Grazie a questa piccola “donazione”, nessuno si sarà fatto male e il personaggio potrà tenere a bada l’oscurità dentro di sé.

La Trama dell’Avventura di Vampiri 5a Edizione

L’avventura di introduzione a Vampiri 5a Edizione, proposta nel Quickstarter, è costruita su tre capitoli e permette di approcciarsi al titolo e alle sue meccaniche lentamente. Nel corso di una serata, i giocatori sperimenteranno quasi tutte le regole e saranno introdotti al meglio nel mondo oscuro.

Nella cittadina dove risiedono i personaggi, due persone sono state uccise. I vampiri vengono convocati da un loro superiore, con il compito sacro di far rispettare la Masquerade, e ricevono l’incarico di indagare su queste morti. In caso sia un vampiro, starebbe molto probabilmente violando il vincolo di segretezza che tutti devono rispettare, in caso contrario, l’attenzione dei media e della polizia non piace a nessuno.

L’approccio all’avventura di Vampiri 5a Edizione è lasciato scegliere per la maggior parte del tempo ai giocatori, con qualche piccolo ed eccessivo intervento del master nella parte finale. Nonostante il colpo di scena sia, a mio avviso, qualcosa di difficilmente costruibile senza un party di giocatori esperti in scene di flashback, la trama risulta molto interessante.

Considerazioni su Vampiri 5a Edizione

Il Mondo di Tenebra non è un luogo in cui ruolare eroi e gli argomenti trattati potrebbero urtare la sensibilità di alcuni giocatori. Violenza domestica, sesso, droga e omicidi sono solo una piccolissima parte dei temi trattati nell’ambientazione. Si considera l’approccio al titolo consci di questa cosa.

In caso foste interessati ad esplorare le fazioni di vampiri di Roma, abbiamo recensito un gustoso supplemento qui!

Pin It on Pinterest

Share This