Esistono tanti modi di giocare di ruolo. Alcuni preferiscono riunirsi intorno ad un tavolo, altri preferiscono interpretare con il proprio corpo e le proprie azioni i personaggi. Altri ancora preferiscono l’ambiente online. Grazie al potente mezzo della rete, sono nati i gdr by forum e by chat. Oggi ci occuperemo della prima tipologia, analizzandone le differenze con un game designer esperto in gdr by forum e tabletop.
Il suo nick è Rider e con questo nome verrà riconosciuto nella nostra intervista. Ha di recente aperto un forum dove riunire i suoi design e sviluppare nuovi concept.

Prima di iniziare ricordo a tutti coloro che hanno Facebook, e sono interessati al gdr by forum, che sia stato aperto il primo gruppo dedicato esclusivamente alla discussione e alla promozione di questo genere di gdr. Lo potete trovare a questo link.

Quali sono, secondo te, le maggiori differenze tra un gdr da tavolo e uno by forum?

I Giochi di Ruolo da tavolo e i Giochi di Ruolo by forum presentano moltissime differenze che vanno al di là delle più ovvie legate alla modalità di utilizzo. Il ruolo dei giocatori è, in gran parte, lo stesso in entrambe le situazioni: manovrano attraverso una descrizione narrata dei personaggi i cui limiti e capacità sono delineati in una scheda del personaggio, soggetta ad un regolamento che delinea le schede e stabilisce tutti i confini operativi dei giocatori.


Il ruolo del master è però profondamente differente. In un classico GdR il master non limita la sua funzione a quella di arbitro, assicurandosi il rispetto dei limiti dettati dal regolamento, ma amministra anche la narrazione, si occupa di decidere l’ambientazione, a volte anche le regole di una sessione, generando un evento, un’avventura, una piccola storia all’interno di un mondo immaginario. Quel mondo può cambiare da una storia all’altra, non è necessariamente parte integrante del regolamento, come ci dimostrano le numerose ambientazioni create nel corso degli anni per D&D, con toni e impostazioni diverse tra loro pur mantenendo la struttura di gioco pressoché invariata.


Nel caso dei forum invece si ravvisa la necessità di un regolamento che funzioni in modo accessorio all’ambientazione di gioco perché ognuna di esse ha le sue regole interne, i suoi meccanismi che devono essere espressi nel modo più coerente, chiaro e strutturato possibile per permettere al gioco di procedere correttamente, una necessità derivante in modo intrinseco dalla mancata possibilità della piattaforma a base forum di generare risultati casuali, e quindi escludere automaticamente l’uso di dadi, carte o qualsiasi metodo affidabile per gestire il risultato di un’azione. Chiaramente come conseguenza il Master ha dei grossi limiti su quanto può manipolare l’ambientazione e, nella maggior parte dei casi, il suo ruolo è quello di amministrare le regole, lasciando ai giocatori la libertà di costruire la narrazione complessiva in modo non guidato, limitandosi all’applicazione delle regole, dove possibile, per quanto riguarda i risultati delle azioni dei giocatori.


Questo ci porta alla seconda grande differenza strutturale, quella legata allo svolgimento del gioco.
Nella maggior parte dei GdR da tavolo i risultati delle azioni sono stabiliti da una serie di fattori precisi e ben incastrati tra di loro, riducendo ai minimi termini possibili le situazioni di incertezza per aiutare ad ottenere l’esperienza più lineare e ordinata possibile attraverso la figura del master.
Sui GdR by forum i fattori che possono influenzare i risultati di un’azione sono molto meno vincolanti, e la natura di narrazione scritta di questo tipo di gioco lascia sempre spazio ad una certa flessibilità interpretativa all’interno degli eventi descritti, perciò elementi come le statistiche, le abilità, i talenti, l’allineamento, ecc…, generalmente piuttosto rigidi per loro natura, diventano su questa piattaforma più soggetti al contesto narrativo e, di conseguenza, più malleabili.


C’è poi da mettere in conto le interazioni possibili nel contesto del gioco. Il GdR da tavolo è un incontro di natura sociale, come una cena o una serata al cinema, e per questo permette l’interazione diretta, in tempo reale tra gioco, giocatori e master, aspetto che su forum manca anche ad un banale botta e risposta, perché soggetto alle condizioni di tutti gli strumenti di comunicazione testuale basati sul post, rendendo quindi anche la semplice richiesta di un permesso un’interazione “a turni”.
Questo non significa che entrambi i mezzi non abbiano i loro rispettivi punti di forza e punti deboli: il GdR da tavolo nel suo permettere un’interazione diretta rende il gioco più difficilmente fruibile poiché i giocatori ed il master devono raggiungere un accordo per riuscire ad incontrarsi, ritrovandosi vincolati dai loro impegni, distanze e condizioni per poter avviare una sessione di gioco.
Il GdR by forum non ha questo limite: la piattaforma è online e lo svolgimento è a turni, per iscritto, perciò un giocatore può svolgere il proprio turno in qualsiasi momento libero abbia a disposizione, senza vincoli di orario o di distanza, garantendo una continuità più regolare tra una sessione e l’altra.


Tutto ciò si ripercuote direttamente sull’aspetto narrativo del gioco, che nel caso del GdR da tavolo è condotto oralmente, rendendo la narrazione di un turno il più chiara e diretta possibile per essere facile da ricordare, facile da determinarne l’esito e chiaro per tutti i partecipanti.
Il post scritto, d’altra parte permette una narrazione più dettagliata, prolissa, specifica e precisa, data la sua permanenza e la sua libera consultazione per gli altri partecipanti al gioco, facendo dell’aspetto narrativo il suo punto di forza.
D’altra parte la natura sociale del GdR da tavolo permette di variare regolamenti e ambientazioni a proprio piacimento, in base al comune accordo delle conoscenze e delle amicizie tra i giocatori mentre il GdR by forum ha bisogno di attrarre utenti attraverso un interesse comune per poter avere uno svolgimento, cosa che limita molto le ambientazioni fruibili da un master riducendole, nella maggior parte dei casi, ad ambientazioni preesistenti che possano attrarre membri della community di quello specifico tema, benché non manchino Giochi di Ruoli by forum ad ambientazione originale.

Rider

Pin It on Pinterest

Share This