Kisarta è il nome dell’ambientazione per quinta edizione di Dungeons and Dragons presentata il 24 Giugno da Isola Illyon Edizioni. Con l’annuncio è stato rilasciato un quickstart che abbiamo provveduto a leggere. Purtroppo, in vista del Kickstarter che deve partire il mese prossimo, siamo costretti a dover suggerire pesanti modifiche al quickstart.

Isola Illyon, squadra che vince non si cambia

A lavorare al progetto Kisarta troviamo lo stesso team vincente che ha portato in Italia giochi del calibro di Awaken e City of Mists. Possiamo notare che non ci siano stati grandi cambi nel roster di Isola Illyon Edizioni, nemmeno dopo alcune critiche emerse con la traduzione del loro ultimo titolo. Possiamo solo sperare che la cosa non penalizzi la casa editrice al momento del Kickstarter, specie visto e considerando i progetti passati. A questa grande famiglia si unisce Lupo Condotta, scrittore e designer dell’ambientazione.

Elementi migliorabili del Quickstart

La prima cosa che possiamo notare, aprendo il pdf scaricabile dal sito di Isola Illyon Edizioni, è la mancanza di un’avventura introduttiva. Consigliamo ovviamente alla casa editrice di fare quanto prima un aggiornamento in merito. Tornerebbe a loro grande svantaggio non avere una sezione con un’avventura pronta da giocare e delle schede pregenerate. Il consiglio, ovviamente, è di dare una bella occhiata al lavoro di altre case editrici, per prepararsi al Kickstarter con una buona base.

Kisarta, l’anello di congiunzione tra Codex Venator e Dark Souls

Sappiamo benissimo come Codex Venator tragga ispirazione dalla serie Souls, tra le altre cose, ma non pensavamo che qualcuno potesse spingere il proprio livello di citazione ben oltre. Chi conosce la serie Souls ben comprenderà, leggendo il quickstart, tutti i riferimenti chiaramente presi dalle opere di Miyazaki e della From Software. Forse, e diciamo forse, sarebbe stato più prudente distaccarsi di più dal materiale originale.

L’ambientazione non aiuta particolarmente ad essere giocata

Leggendo Kisarta mi è venuto in mente un incrocio tra Kult e Cabal, dove ci sono pesanti componenti di Lore, ma con informazioni un pelo troppo fini a se stesse per essere giocate. Una delle domande che potrebbe cogliere i giocatori, leggendo il Quickstart, è “Ok, ma il mio personaggio cosa deve fare?”. Ci sono molte informazioni sulle alte sfere dell’ambientazione, che sicuramente saranno ben descritte nel manuale finale, ma che non aiutano nel giocare il Quickstart.

La nuova razza e la nuova classe sono un pochino sbilanciate

Questo era un errore prevedibile e certamente scusabile. Vuoi per una mancanza di playtest sul lungo periodo, vuoi per mancanza di malizia (necessaria quando si testa un gioco) si arrivano a leggere queste cose. Il personaggio Disincarnato mantiene le statistiche della razza di base e ci somma ben due punti. Questo vuol dire che un ex umano ora Disincarnato può partire con una statistica al 19. Non solo, grazie alla natura stessa della razza, può avere Vantaggio nei tiri legati ad una caratteristica a sua scelta. Immaginate un chierico con vantaggio sulla saggezza o un ladro con vantaggio sui tiri di destrezza.

La nuova classe, sebbene già molto meglio rispetto ai Disincarnati, soffre dello stesso destino. Tuttavia riteniamo che la razza sia il primo obiettivo da sistemare.

Dove poter seguire e recuperare il Quickstart

Kisarta ha già la sua pagina facebook e il suo gruppo, al quale consigliamo di unirsi per seguire tutte le novità. Per chi volesse poi leggere il quickstart, ricordiamo che a questo link di Isola Illyon Edizioni sia recuperabile.

Pin It on Pinterest

Share This