Attenzione: l’articolo contiene diversi riferimenti alla trama principale di Kingdom Hearts 3 e, per questa ragione, se ne sconsiglia la lettura a chi non ha concluso la propria avventura all’interno del gioco base.

A distanza di un anno dall’uscita di Kingdom Hearts 3, Square-Enix e Tetsuya Nomura ritornano nelle nostre console proponendoci ReMind, contenuto aggiuntivo per l’atteso capitolo conclusivo di quella che la compagnia ha definito la “Saga di Xehanort”. Dopo averne parlato nella recensione, è giunto il momento di affrontare questo contenuto scaricabile.
Il DLC promette l’arrivo di nuovi contenuti, una storia inedita e numerose nuove battaglie per Sora ed il ricco cast di personaggi che l’hanno accompagnato per tutta la sua lunga avventura.

Risultati immagini per kingdom hearts 3 remind store

Reconnect: Kingdom Hearts

Partiamo subito dai contenuti aggiuntivi di importanza relativamente marginale: ReMind infatti aggiunge al gioco base due nuovi livelli di difficoltà personalizzabili che offrono opzioni rivolte a rendere più difficile o semplificare l’esperienza di gioco a seconda dei gusti del giocatore attraverso dei modificatori.

Oltre a queste piccole chicche di gameplay, inoltre, delle funzioni dedicate alla creazione di diorama tematici e slideshow con numerose scenografie, personaggi, pose ed effetti di montaggio che saranno poi condivisibili attraverso il proprio account online.

A fianco al DLC presente nello store sono stati rilasciati degli aggiornamenti gratuiti che hanno aggiunto nuove abilità di combattimento per Sora rinvigorendo la varietà di opzioni che il custode del Keyblade sarà in grado di utilizzare in battaglia e due nuovi Keyblade che chi conosce la saga riconoscerà sicuramente.

Portafortuna e Lontano Ricordo sono due potenti Keyblade ottenuti scambiando presso l’Officina Moguri due nuove ricompense, ottenute rispettivamente per aver trovato tutti gli Emblemi Portafortuna sparsi nei mondi e concludendo il gioco in difficoltà Critica, aggiunta pochi mesi dopo la pubblicazione del gioco.

Sebbene simili nel loro funzionamento, le abilità e le statistiche delle due nuove armi sono lievemente diverse e tra le più potenti disponibili nel gioco, andando a rivaleggiare il Celebre Ultima Weapon con le loro due nuove trasformazioni: la Forme Luce/Ombra  (a seconda del Keyblade utilizzato), che permette a Sora di sferrare rapide combo accompagnate da attacchi di energia, e la Forma Doppia, che dona a Sora la capacità di maneggiare contemporaneamente i due Keyblade e scatenare tutta la propria ferocia sui suoi avversari.

Tuttavia il vero fulcro di ReMind sta nel nuovo capitolo di storia introdotto, di cui accenneremo solo poche premesse per dare un contesto al suo contenuto così da non rovinare la sorpresa ai più interessati.

Risultati immagini per kingdom hearts 3 remind store

Reset

Per poter accedere al Capitolo ReMind sarà necessario aver completato il gioco e salvato la partita completata: la nuova storia proposta da Tetsuya Nomura, infatti, a seguito di una breve introduzione ci riporterà direttamente al termine della battaglia finale contro Maestro Xehanort, con Sora deciso ad intraprendere il pericoloso viaggio per riportare in vita Kairi, eliminata dall’anziano Maestro per completare il suo piano.

Sora dovrà dunque tornare nuovamente ad utilizzare il Potere del Risveglio per ripercorrere le connessioni che attraversano i cuori dei custodi dei Keyblade così da ritrovare il cuore disperso della ragazza e riportarla in salvo.
Questo, come sappiamo dal finale di Kingdom Hearts 3, ha però un costo molto grande per Sora, che dovrà quindi fare di tutto per non rendere questa sua ultima chance completamente vana.

Con questa premessa ReMind ci permetterà, nella sua prima parte, di ripercorrere la Guerra del Keyblade tra i Custodi del Keyblade e la nuova Organizzazione XIII con delle lievi differenze causate dall’intervento di Sora, dandoci un nuovo punto di vista sugli eventi conclusivi di Kingdom Hearts 3 e, soprattutto, facendo luce a diversi dubbi sorti durante il climax del gioco originale.

Questo percorso ci porterà ad affrontare i diversi membri dell’Organizzazione in nuovi scenari e, molte volte, con nuovi personaggi, permettendo al Sora del presente di interagire con sé stesso ed i suoi amici del passato in modo da concludere con successo il suo viaggio.

Sarà la seconda parte ad introdurre il grosso delle novità: raggiunta Scala ad Caelum, infatti, i giocatori saranno invitati ad esplorarla alla ricerca di Kairi, portando Sora a scoprire questo strano nuovo mondo affrontando ardue battaglie che lo condurranno, insieme al giocatore, alla sequenza finale del capitolo, una serie climatica di eventi che sicuramente non lascerà scontenti gli appassionati di Kingdom Hearts.

Questo capitolo offre dunque ai giocatori una manciata di ore di gioco perlopiù inedite di difficoltà variabile in base al livello di Sora e di difficoltà della partita completata da cui si sceglie di procedere.

Una volta conclusi gli eventi del Capitolo ReMind, però, le novità non sono finite e sarà finalmente resa disponibile, utilizzando il file di salvataggio completo del sopra citato contenuto, la portata principale per i giocatori più accaniti.

Chi ha giocato la versione Final Mix (quella inclusa nella remastered II.5) di Kingdom Hearts 2 sarà sicuramente familiare con il Giardino di Raccolta, una stanza speciale posta al termine di un dungeon opzionale che permette di affrontare delle versioni potenziate dei membri dell’Organizzazione XIII.

Risultati immagini per kingdom hearts 3 remind store

Rimembranze

Ebbene, ReMind propone, attraverso una narrazione collocata dopo il finale di Kingdom Hearts 3 e che darà un po’ di spazio ai personaggi di Final Fantasy assenti dal gioco base, una stanza analoga da cui sarà possibile affrontare i membri della nuova Organizzazione, questa volta però presi individualmente.

Questo ha permesso al team di sviluppo di proporre questi Boss non come li conosciamo in Kingdom Hearts 3, ma in versioni completamente nuove e drasticamente più potenti delle loro controparti all’interno della trama principale.
Questa stanza rappresenta una vera e propria sfida di abilità per il giocatore, che così come nel Giardino di Raccolta dovrà scovare le strategie migliori e dare fondo a tutte le proprie capacità per poter superare gli ostacoli rappresentati da questi potenti nemici.

Una volta sconfitti tutti i membri, il giocatore sarà ricompensato con una nuova, difficile sfida che non vi riveleremo e, una volta sormontato quest’ultimo duro ostacolo, l’ormai consueto filmato teaser del capitolo successivo che, come già Nomura ha ribadito ma che con questo DLC è reso chiarissimo, non sarà Kingdom Hearts 4.

Risultati immagini per kingdom hearts 3 remind store

Valore

Come si sarà capito l’offerta di ReMind è, quantitativamente parlando, piuttosto scarna, specialmente visto il prezzo di vendita e tenendo in considerazione la quantità di contenuti di espansioni dal costo analogo: in ReMind molti contenuti sanno di già visto e le nuove informazioni sicuramente non tolgono il sapore di riciclo che la parte narrativa presenta.

Ciò non significa assolutamente che il Capitolo ReMind sia un contenuto tagliato dall’originale: la sua presenza sarebbe infatti stata ridondante nel climax del gioco base e difficilmente avrebbe potuto giustificare la sua presenza negli eventi della trama principale.

Anche le nuove boss fight, pur rappresentando una sfida corposa, restano solo questo: nuove boss fight, andando a limitare molto il valore aggiunto da questo DLC (specie visto che i keyblade e, soprattutto, le nuove abilità sono state aggiunte gratuitamente).

Cosa significa questo in termini di giudizio? Che ReMind è un contenuto di cui consiglieremmo l’acquisto a chi è amante di KH3 o che, in ogni caso, non è rimasto tremendamente deluso dal gioco originale, poiché non ci troviamo di fronte ad un’espansione che muta in maniera decisa e drastica il titolo, ma ad una nota di chiusura definitiva per questa parte di storia proposta dal team di Square-Enix.

I fan, i giocatori più curiosi di scoprire di più ed i giocatori che apprezzano l’aspetto più frenetico di Kingdom Hearts, invece, troveranno senz’altro di che godere in questo contenuto che, tuttavia, resta forse un po’ sovrapprezzato rispetto alla sua offerta.

Pin It on Pinterest

Share This