In cosa consisterà il nuovo laboratorio su Il Signore degli Anelli che sarà tenuto da Wu Ming 4 all’Università di Trento? Ecco un po’ di informazioni!

Nuovo anno, nuovo giro. Dopo che gli studenti e le studentesse dell’Università di Trento hanno valutato positivamente il suo scorso laboratorio su Lo Hobbit (di cui abbiamo parlato qui!), Wu Ming 4 torna con un nuovo corso.

Vediamo velocemente di cosa si tratta.

Obiettivi del laboratorio su Il Signore degli Anelli

Similmente a quanto avevamo visto per il laboratorio su Lo Hobbit, anche questo corso sarà incentrato sull’analisi della struttura e delle tematiche narrative di un romanzo, in questo caso la trilogia de Il Signore degli Anelli.

Quindi, durante il corso verrà dato agli studenti uno schema della struttura de Il Signore degli Anelli. Qui sarà possibile vedere l’andamento della trama e individuarne gli snodi fondamentale e le parabole dei vari personaggi. Sulla base di questo schema, poi, verranno distribuiti specifici brani o capitoli, che poi saranno discussi in classe. Da questi brani si potranno riconoscere i temi toccati dall’opera, così da poter studiare il modo in cui sono sviluppati narrativamente.

Sulla base di questi temi e dell’andamento della struttura narrativa, gli studenti e le studentesse dovranno quindi sviluppare uno spin-off de Il Signore degli Anelli. Questi spin-off dovranno essere coerenti con il mondo e la narrazione di Tolkien e serviranno a coprire vuoti nella trama o storie solamente accennate.

Suggerimento 1: spin-off de Il Signore degli Anelli su Éowyn e Faramir!
Suggerimento 1: spin-off de Il Signore degli Anelli su Éowyn e Faramir!

Alcuni commenti sul laboratorio

C’è poco da dire: se non dovessi scrivere la tesi di dottorato sarei piombata su questo corso (sebbene sia pensato per gli studenti di Lingue, non per noi di Lettere). Credo che si tratti di una buona opportunità per riflettere sulla macro-struttura di un libro e su come le sue varie componenti narrative si dipanino nella sua lunghezza.

È un laboratorio utile sia per coloro che vogliono comprendere meglio la struttura de Il Signore degli Anelli, sia, secondo me, per gli aspiranti scrittori. Tuttavia, è piuttosto evidente che non siamo di fronte a un laboratorio di scrittura creativa.

Spin-off, fanfiction e simili

Certamente, corsi di questo genere mi fanno sempre sorridere, in senso positivo, perché de facto insegnano qualcosa che le scrittrici e gli scrittori di fanfiction hanno sempre fatto, sebbene in maniera meno rigorosa o ragionata. Alla fine, una What if? o una Missing scene si possono tranquillamente catalogare come spin-off. Che questi spin-off si possano poi definire fanfiction, ossia storie create dai fan come omaggio o per esprimere la propria visione della storia, è tutt’altro discorso. Sull’importanza delle fanfiction (e di Archive of Our Own) abbiamo discusso qui, mentre del loro rapporto con gli autori delle opere originali abbiamo parlato qui.

Sarebbe poi interessante paragonare gli spin-off su Il signore degli Anelli (e su Lo Hobbit!) prodotti nei laboratori di Wu Ming 4 con le fanfiction di tematica simile scritte spontaneamente dai fan. L’aderenza alle tematiche tolkieniane sarà uguale? I luoghi narrativi in cui inserire gli spin-off saranno gli stessi? Le tematiche trattate saranno diverse?

Per muovere la vostra curiosità, vi lascio qui una fanfiction qualificabile come un piccolo spin-off, ambientata dopo l’incoronazione di Aragorn. A Lady High and Valiant (la potete leggere qui!), scritta da Nineveh_uk, è un breve dialogo tra Éowyn ed Éomer, in cui si parla di Faramir e del futuro di Éowyn.

Due parole sui “vuoti di trama” de Il Signore degli Anelli

È poi ulteriormente interessante vedere come oggi si organizzino corsi in cui si scrivono storie per colmare “un vuoto nella trama”. Al contrario, qualche settimana fa metà delle pagine o dei gruppi tolkieniani si erano inalberati per il fatto che George R. R. Martin avesse osato suggerire che lui avrebbe sviluppato di più certe tematiche che Tolkien ha solo accennato. Ne abbiamo discusso qui.

Ma è un bene che qualcuno fantastichi su come certi spunti o certe trame solo accennate potrebbero svilupparsi, perché è normale che Tolkien non avesse descritto ogni singola azione di ogni singolo personaggio, né che fosse interessato a farlo. Tuttavia, riconoscere questo fatto e voler riempire questo vuoto non è un crimine.

Suggerimento 2: spin-off su Lobelia!
Suggerimento 2: spin-off su Lobelia!

Informazioni e date sul laboratorio di Wu Ming 4

Il laboratorio su Il Signore degli Anelli si svolgerà ogni martedì, dal 5 novembre al 17 dicembre 2019, presumibilmente presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia (via Tomaso Gar 14, Trento) dell’Università di Trento.

Il laboratorio potrà avere al massimo 30 partecipanti, i quali dovranno inviare la domanda di ammissione e il loro curriculum studiorum alla Prof.ssa Francesca Di Blasio ([email protected]). Tra gli altri docenti coinvolti, vediamo Fulvio Ferrari e Andrea Binelli, delle cui osservazione sulla prima traduzione de Il Signore degli Anelli abbiamo parlato qui.

Il laboratorio potrà valere come stage interno, fruttando 2 CFU. Qualora non foste iscritti all’Università di Trento, potrete comunque assistere al laboratorio, solo senza inviare gli spin-off finali e senza guadagnare i due crediti.

Qui potrete scaricare le informazioni sul laboratorio, andando sulla casella Download a destra e aprendo la cartella “Proposte per Lingue”. Qui invece, sul sito dell’AIST, troverete le date specifiche del corso.

Pin It on Pinterest

Share This