Google Stadia è stato ufficialmente presentato ieri, 6 Giugno 2019, con una presentazione pre-E3 da Google. Il video di presentazione è disponibile sulla piattaforma Youtube in diverse lingue. Con una mossa che anticipa la concorrenza di diversi anni, seguendo la filosofia del game as a service, Google ha lanciato una piccola bomba che potrebbe fare la felicità del giocatore casual.

Google Stadia: Vantaggi

In un mondo dove i giochi più venduti degli ultimi anni sono multipiattaforma a tema sportivo o sparatutto, Stadia si inserisce portando il gaming ovunque si trovi una fibra o un adsl. Con la recente apertura del nostro paese alla nuova tecnologia, è bene sapere che la maggior parte dei videogiocatori in Italia e in Europa potranno effettivamente usufruire di questo servizio. Alla modica cifra di 10 dollari al mese, chiunque potrà giocare ovunque vi sia un dispositivo in grado di aprire Google Chrome, potendo portare con sé la sua partita. Niente più console, niente più cavi, niente costi di hardware. Di tutto ciò si occuperà Google.

Risultati immagini per google stadia

Ovviamente, la proposta di Google Stadia non si rivolge a chi possieda già un pc da gaming da tre zeri o sia un superfan della propria console del cuore. Stadia si rivolge al giocatore casuale, al quale basta accendere la televisione e giocare a Fifa o a Call of Duty. Tali giocatori, che rappresentano la maggioranza del mercato videoludico, tendono a comprare la console Sony per abitudine ma ne ignorano i dettagli e le esclusive (che hanno un tasso di vendite per console infimo). Invece di spendere i soliti 200/400 euro più l’acquisto del gioco, Stadia offre tutto a 10 euro al mese.

Viene strizzato anche l’occhio ai giocatori da mobile, con la possibilità al lancio di giocare a Stadia sul Pixel 3.

Google Stadia: Svantaggi

Dato che nulla è perfetto, anche Stadia e il suo game as a service porta con sé degli svantaggi. Basandosi interamente sullo streaming del videogioco, in caso di una giornata senza internet sarà ovviamente impossibile accedere al servizio. Anche una banda ballerina, purtroppo, può inficiare sul servizio fino a far scendere il video in streaming a 720p per 60 fps.

Immagine correlata

Stadia Founder Edition

Per coloro che volessero partire in prima fila con Stadia, Google ha messo a disposizione una Founder Edition da 130 euro contenente: tre mesi di abbonamento pagato; un chromecast ultra; un controller in edizione limitata; un invito per un altro giocatore da tre mesi e la possibilità di essere tra i primi a scegliere il nome su Stadia.

Stadia Base in arrivo l’anno prossimo

Per coloro che non sono interessati a comprare una console, un computer da gaming e non sono fissati con il 4k, nel 2020 debutterà Stadia Base. I giochi andranno comprati come nella versione Pro ma, se non altro, il servizio sarà interamente gratuito. Questo vuol dire non doversi preoccupare dell’hardware ma soltanto dei giochi in sé.

Pin It on Pinterest

Share This