Giano Academy è una realtà che abbiamo avuto il piacere di scoprire l’anno scorso, attraverso la persona di Laura Cardinale e dell’Associazione “Il Salotto di Giano“. Finalmente abbiamo avuto tempo per un’intervista sul loro più ambizioso progetto: “Giano Academy”.

Cos’è “Giano Academy” e a chi si rivolge?

La “Giano Academy – Accademia del Gioco di Ruolo” è una sezione dell’Associazione culturale Il Salotto di Giano di Roma, dedicata alla formazione. Suddivisa in corsi e workshop, diversi per livello di competenza, spazia dal mastering al miniature painting, dal world building al system design. E’ aperta a tutti, giocatori o meno, che vogliano perfezionare le proprie abilità o avvicinarsi al mondo ludico sotto l’aspetto professionale: utilizzo del gioco di ruolo per progetti socioculturali o educativi, terapie di gruppo o formazione aziendale, ma anche associazioni o gruppi di amici che vogliano scoprire nuove prospettive e tecniche. In breve: dallo scrittore che vuole trasformare il suo romanzo in un’ambientazione, al giocatore che vuole migliorare le sue competenze.

Qual è la vostra esperienza in merito?

A ottobre abbiamo inaugurato il nostro terzo anno accademico. In generale, i corsi e i workshop vedono la partecipazione di due figure diverse: i coordinatori, ossia personale de Il Salotto di Giano, e i docenti ospiti. Per quanto riguarda i primi si tratta di persone con competenze ludiche e organizzative (sono autori, dimostratori per case editrici, vincitori di premi e così via), seguono i progetti associativi a livello nazionale, oltre che curare gli eventi ruolistici promossi dall’associazione stessa (Lega di Gioco Organizzato di Memento Mori, Dominus et Deus per Lex Arcana, oltre alle collaborazioni con GDR al Buio e LabGdr, solo per citarne alcune). I docenti ospiti, invece, sono persone con conoscenze e qualifiche note: attori, giornalisti, doppiatori, scrittori, game designer.

Che tipologia di corsi offrite?

L’offerta formativa annuale è articolata in corsi e workshop. I workshop sono eventi formativi monotematici, legati alla presenza di un “docente ospite”, i corsi annuali, invece, suddivisi in più livelli: dal propedeutico all’avanzato, sono rivolti a chi vuole una formazione più completa nei vari ambiti di studio. Gli incontri si svolgono durante i fine settimana per facilitare la partecipazione degli studenti, compatibilmente con i vari impegni lavorativi, familiari e di studio. Sono strutturati secondo uno o più weekend e durano tutta la giornata. Attualmente li abbiamo divisi in quattro categorie: writing, gaming, painting e illustrating.

giano

Pensi che i vostri corsi rispondano ad un’esigenza?

Più che pensarlo… diciamo che è il motivo per cui l’abbiamo fondata. In primis, sono state le domande poste dai nostri soci durante le sessioni, del tipo “come interpreteresti un pg con queste caratteristiche” oppure “dove trai spunto per le tue storie? come le scrivi?”. Avevamo poi inaugurato da poco la nostra personalissima “Prova del Master”, un modo per conoscere gli aspiranti master dell’Associazione e parecchi stavano iniziando a chiederci di fare degli incontri propedeutici. Il passo, poi, è stato breve! Al di là di questo, comunque, basta pensare a quante persone seguono podcast, canali youtube o acquistano testi dedicati a questi argomenti. Sono dell’idea che non si finisca mai di imparare e che le persone, soprattutto curiose come i giocatori di ruolo, siano sempre alla ricerca di nuovi stimoli e di consigli. Avete mai pensato di tenere questi corsi in altre parti d’Italia? Abbiamo insegnato nell’ambito di Lucca Educational e al PLAY di Modena, esperienza che replicheremo anche in questa edizione, ma solo per brevi incontri. Recentemente siamo stati contattati da alcune realtà associative che vorrebbero ospitare alcuni corsi presso le loro sedi e ci stiamo attivando per tenere lezioni altrove. Presto vi saranno anche modalità online, ma non posso svelare troppo…

Qual è la stata fino ad oggi la risposta del pubblico?

Devo dire buonissima! In realtà inizialmente non sapevamo bene cosa aspettarci, ma siamo stati accolti con grande entusiasmo. Adesso che sono passati tre anni devo dire che ci troviamo con l’offerta formativa triplicata, una gran varietà di ospiti e contatti e, complessivamente, abbiamo avuto più di cento corsisti. Lo riteniamo un gran successo!

Pin It on Pinterest

Share This