Dal 3 al 5 agosto si è svolta la ventiduesima edizione dell’Evolution Championship Series, meglio noto come EVO, l’annuale evento esportivo dedicato esclusivamente ai picchiaduro. Ad ogni sua edizione accoglie centinaia di giocatori volenterosi di confrontarsi e misurarsi nei numerosi tornei che prendono luogo in questa occasione.
L’evento di Las Vegas non è però esclusiva dei professionisti della scena competitiva e dei loro più accaniti fan: in qualità di evento di maggiore importanza, l’EVO non manca di anteprime, annunci e novità riguardanti il mercato del genere, attirando a sé anche gli appassionati meno interessati alla competizione.

I tornei svolti vengono annualmente dedicati a titoli selezionati e ritenuti più importanti nel genere, scremando i numerosi iscritti nel corso delle prime due giornate per poi dedicare alla giornata di chiusura i main event della competizione in cui i migliori 8 giocatori di ogni titolo, coloro che sono emersi vittoriosi nelle giornate precedenti, si confrontano l’uno contro l’altro alla conquista del riconoscimento di campione assoluto.

I titoli scelti in questa edizione per la giornata finale, in ordine di svolgimento, sono stati: Guilty Gear Xrd Revelator, nella sua ultima edizione “Rev2”; Super Smash Bros. Melee, titolo che continua ad avere un forte seguito nonostante i numerosi anni passati dalla sua originale uscita su Nintendo Gamecube; Tekken 7, al suo terzo anno di fila e al secondo dalla sua uscita sulle piattaforme casalinghe; Dragon Ball FighterZ, di recente uscita, che al suo debutto all’EVO risulta essere il più grande picchiaduro in termini di partecipazione con la bellezza di oltre 2500 iscritti al torneo oltre che il primo titolo nella storia dell’evento a sorpassare Street Fighter per numero di partecipanti; infine l’immancabile Street Fighter V Arcade Edition, franchise di assoluta importanza per l’EVO.
Ricevono supporto e spazio di trasmissione anche i tornei di Injustice 2, Super Smash Bros. For Wii U e Blazblue Cross Tag Battle, ultima produzione di Arc System Works rilasciata di recente, agli inizi di giugno.

Per quanto riguarda le esibizioni in anteprima sono state messe a disposizione nuove build di: Soul Calibur VI, in uscita il prossimo ottobre; Dead or Alive 6, previsto per il primo quarto del 2019 e Super Smash Bros. Ultimate, in arrivo a dicembre e al centro del Nintendo Direct dell’8 agosto. Come di consueto l’evento secondario organizzato è stato l’AnimEVO, solitamente dedicato ai così detti “airdashers”, composto da oltre ventisei titoli diversi tra cui Under Night In-Birth EXE Late(st), Samurai Showdown V Special, Garou: Mark of the Wolves ed alcuni titoli precedentemente parte del main event dell’EVO come The King of Fighters XIV, Blazblue: Central Fiction, Persona 4 Arena Ultimax e Tatsunoko vs Capcom.
Manca supporto ufficiale al Marvel vs Capcom Infinite, relegato ad un piccolo informale torneo organizzato dalla comunità così come titoli più datati o poco conosciuti come Fighting Ex Layer, Ultra Street Fighter IV e Super Street Fighter II Turbo.

Pin It on Pinterest

Share This