Dei Rumor dicono che Kit Harington potrebbe vestire i panni di Batman, mentre Henry Cavill forse non sarà più Superman, venendo sostituito da Michael B. Jordan. Ma sarà vero? SPOILER: no.

Dopo una serie di film tiepidamente accolti dal pubblico, fra i quali solo Wonder Woman pare aver avuto un certo successo, l’universo cinematografico della DC potrebbe vedere un bel po’ di cambiamenti, specialmente nel cast della Justice League.

O, più probabilmente, la Warner Bros. vuole mettere un po’ di pepe alle aspettative dei propri fan, testando le loro reazioni per capire che linea adottare per i prossimi film targati DC.

Vediamo un po’ di che si tratta.

Insomma, tranquilli per Cavill
Insomma, tranquilli per Cavill

Henry Cavill non sarà più Superman? Falso.

Fonti segrete del The Hollywood Reporter dicevano che Henry Cavill, che aveva interpretato il personaggio di Superman in Man of Steel, Batman v Superman: Dawn of Justice e Justice League, potrebbe lasciare il ruolo.

In realtà, la situazione sarebbe un po’ diversa.

È vero, infatti, che una trattativa tra la Warner Bros. e i manager di Henry Cavill non sia andata a buon fine, ma si trattava solo di un cameo di Superman in Shazam!, il prossimo film supereroistico targato DC. A quanto pare, Cavill non potrebbe fare una comparsa in questa pellicola a causa di altri impegni lavorativi, i quali comunque paiono non essere legati al suo nuovo ruolo di protagonista nella serie Netflix The Witcher.

È anche vero che non sono in programma altri film su Superman: al momento, la Warner Bros. ha in cantiere solo pellicole dedicate ad eroi singoli, con Aquaman che sarà in sala questo dicembre, mentre Shazam! e Wonder Woman 1984 usciranno rispettivamente il 5 aprile e a novembre 2019. Sono anche pianificati un film su Flash, le cui riprese inizieranno a inizio 2019, ed uno su Batman.

La smentita della manager di Henry Cavill
La smentita della manager di Henry Cavill

La sola opera dedicata ad un kriptoniano sarà incentrata su Supergirl, che a quanto pare sarà ambientato negli Anni Settanta, con un Kal-El ancora neonato. Sicuramente una interessante trovata per differenziare la nuova Kara Zor-El dalla sua controparte televisiva, interpretata in questi anni da Melissa Benoist. Ma comunque senza un Superman adulto in calzamaglia.

Ad ogni modo, non solo la manager di Cavill, Dany Garcia, rassicura sul fatto che gli accordi con la casa produttrice siano ancora in piedi, ma anche la Warner Bros. stessa assicura che, nonostante non ci siano film di Superman in programma, i rapporti con Cavill siano solidi come sempre.

While no decisions have been made regarding any upcoming Superman films, we’ve always had great respect for and a great relationship with Henry Cavill, and that remains unchanged.

La situazione può ovviamente ancora cambiare, ma per ora è inutile fare supposizioni.

Un Michael B. Jordan per triggerarli tutti!

E, di sicuro, è abbastanza inutile stappare i prosecchi o fasciarsi la testa a causa del rumor su Michael B Jordan, che potrebbe o non potrebbe vestire i panni di Superman in un prossimo (?) film.

Innanzitutto, come si diceva sopra, non sono in programma nuovi film su Superman, quindi questo rumor ha poco senso a prescindere.

Inoltre, come fa notare anche BossLogic, anche se il rumor fosse vero, molto probabilmente Jordan non vestirebbe i panni di Kal-El, il Superman iconico, bensì quelli di Val-Zod, il Superman di Terra 2. Il che sarebbe non solo molto interessante – magari si potrebbe esplorare meglio il multiverso DC! – ma anche molto appropriato, qualora si volesse variare nella rappresentazione di questo personaggio iconico.

Inutile dire, tuttavia, che gli webeti della Rete non hanno perso tempo, sfogandosi subito in rant fuori luogo, ancora traumatizzati malissimo da I Fantastici 4.

Michael B. Jordan come Val-Zod, secondo BossLogic
Michael B. Jordan come Val-Zod, secondo BossLogic

Batman “mingherlino”: che c’entra Kit Harington?

Sul fronte invece di Gotham City, sappiamo già che, con tutta probabilità, Ben Affleck non tornerà ad indossare i panni del Cavaliere Oscuro nel prossimo film su Batman – che oltretutto avrebbe anche dovuto dirigere.

Pare, dunque, che il nuovo regista, Matt Reeves, abbia pensato di sostituire il Batman maturo di Affleck con uno più giovane, fra i 25 e i 30 anni, così da ambientare la propria storia nel passato e permettere, presumibilmente, ad Affleck di ritornare in un secondo momento. Non staremmo parlando, però, di un nuovo racconto sulle origini del Cavaliere Oscuro, bensì di un qualche genere di storia fortemente investigativa, in cui Reeves possa portare in scena il miglior detective del mondo.

I’m just excited to be focused on a tale that’s defying for him (Batman) and is very personal to him, but at the same time, we’re really—obviously we’re not doing any origin tales or anything like that—but definitely Batman, emotional, and him being the world’s greatest detective.

Comunque, ritorniamo sul discorso dell’età, perché potrebbe essere importante: infatti, recenti rumors riportati da Revenge of the Fans vorrebbero la Warner Bros. sospettosamente interessata a Kit Harington. Che ha 31 anni, ed è recentemente libero dall’impegno di Game of Thrones.

Toglietegli la barba e forse ci siamo
Toglietegli la barba e forse ci siamo

Ora, se i truccatori riuscissero a sedare i ricciolini di Jon Snow, a me Harington non dispiacerebbe nemmeno eccessivamente e sarebbe una buona occasione per vederlo in un ruolo completamente diverso. Anche se penserei “tu non sai niente” ad ogni deduzione da detective, e questo non sarebbe bello.

Ad ogni modo, però, non c’è nessuna certezza nell’aria. Sappiamo solo che anche gli altri potenziali candidati al mantello del Cavaliere Oscuro, Jake Gyllenhaal e Jack Huston, sono alti attorno al metro e settanta.

E questa è, per ora, la sola supposizione con un minimo di fondamento che abbiamo: forse (forse!) Batman non avrà la stazza di un armadio.

Ma anche qui consiglio cautela nello stappare lo spumante o nel buttarsi dalla finestra, perché questi rumor (compreso quello su Ciri non slava) stanno spuntando dalle fottute pareti, e ormai non se ne può più.

Pin It on Pinterest

Share This