Quali sono le migliori tecniche per disegnare le strade in Inkarnate, il programma per disegnare mappe fantasy? Ecco alcune dritte!

Rieccoci con un nuovo tutorial su Inkarnate! Dopo avervi spiegato le basi degli sfondi e dei colori, come disegnare un fiume e come creare composizioni magiche con il pacchetto “Ghiaccio”, passiamo ad un altro argomento!

Molto semplicemente, oggi vi spiegherò come disegnare le strade e, più precisamente, come usarle come base per un paesello nel prossimo tutorial. Se masticate bene l’inglese e volete essere coccolati dalla voce di Mati, ecco il suo video-tutorial sul medesimo argomento (meno le città).

Come al solito, se avete domande sui tutorial o avete bisogno di un tutorial specifico, scriveteci!

La mappa di partenza!
La mappa di partenza!

Colori, materiali e sfumature: la base delle strade

A grandi linee, disegnare le strade è più semplice rispetto al disegnare i fiumi, poiché non si ha bisogno di giocare con foreground e background. Molto semplicemente, disegnare le strade consiste nel disegnare linee colorate sol vostro foreground (a meno che non vogliate disegnare strade sull’acqua del background!).

Innanzitutto dovete scegliere il colore della vostra strada. Questo dipenderà dal materiale da cui il tracciato è composto. Ad esempio, l’acciottolato avrà bisogno di un grigio, laddove una strada sterrata potrà essere di varie tonalità di marrone, a seconda del tipo di terreno di cui è composta.

Inoltre, dovrete anche giocare su quanto siano netti i confini della vostra strada, ossia su quanto siano sfumati i confini della linea colorata che starete per tracciare. In generale, personalmente vi sconsiglio di disegnare strade dai confini troppo netti, poiché danno molto l’impressione di uno scarabocchio fatto su Paint. Ma insomma, sono gusti, quindi in caso sperimentate!

Acciottoliamo la via del fiume, una delle strade principali
Acciottoliamo la via del fiume, una delle strade principali

Dalla teoria alla pratica: disegniamo le strade!

Per questa mappa utilizzeremo lo stesso disegno che abbiamo usato per fare il tutorial del fiume. Infatti, alla fine questa mappa ospiterà due villaggi e sarà utilizzata per la nostra campagna di Pathfinder, Il libro delle invasioni, ambientato in un setting irlandese.

Le mappe saranno caricate sul nostro Patreon e saranno liberamente scaricabili. La campagna de Il libro delle invasioni, invece, sarà disponibile per coloro che sosterranno noi Cercatori con un pledge di 3$ al mese. Qui troverete la Presentazioni della campagna, gratuita!

Ma torniamo al tutorial! Visto che stiamo disegnando una mappa cittadina di gente mediamente civilizzata, possiamo pensare che gli abitanti abbiano coperto di acciottolato almeno le proprie strade principali.

Quindi, prenderemo un colore grigio chiaro, che nella palette figura come OCEAN-01-GREY-02-SL, visto che era pensato per l’oceano. Ma noi lo prenderemo in prestito per le strade, perché sì. Impostando Opacity 1 (la strada non deve essere trasparente!) e Softness 0,5 (per dare un leggero senso di sfumato ai bordi), disegniamo la base della strada. Riguardo allo spessore della linea, poiché stiamo disegnando un villaggio relativamente piccolo e visto dall’alto, abbiamo optato per un Size 12, che ci dà modo di disegnare una strada non innaturalmente larga.

Ora, chi vuole può semplicemente procedere così, disegnando tutte le strade con un solo colore. Ma noi qui vogliamo esagerare, quindi entriamo nei dettagli!

Diamo profondità a questa via del fiume
Diamo profondità a questa via del fiume

Il centro più scuro: un dettaglio per dare profondità!

Ingrandendo la visuale con lo zoom, ossia l’iconcina della lente di ingrandimento in basso a sinistra, diminuite la Size a 8. Poi, aumentate la Softness e l’Opacity a 0,7. A questo punto, scegliete dalla palette un grigio più scuro; nel nostro caso, abbiamo scelto l’OCEAN-01-GREY-04-SL, che è di una tonalità più scuro rispetto alla base della strada.

Con questi setting, ripercorrete il centro della strada che avete tracciato con una linea più scura, ma più sfumata, così da dare alla strada un centro più cupo e dei bordi.

Non preoccupatevi di essere troppo precisi, ma se le vostre manine tremolanti vi portassero troppo vicini ai bordi chiari, in un secondo momento ridisegnate i bordi. Usando Size 3 e la palette iniziale di grigio chiaro, ripercorrete il bordo per ricostruirlo. Ve lo dico perché l’ho dovuto fare almeno un paio di volte: grazie manine tremolanti!

Strade secondarie: la via per la palude!
Strade secondarie: la via per la palude!

Diversi colori per diverse strade!

Anche se siamo in un posto relativamente civilizzato, non tutte le strade del villaggio saranno acciottolate, quindi vediamo come comportarci con le strade sterrate. Infatti, in questo caso dovremo usare colori diversi per imitare i diversi materiali del tracciato.

Dopo aver disegnato una strada principale, che segue il fiume, vediamo come disegnare una strada più piccola, che va verso Nord, ossia verso una palude. Infatti, nonostante le paludi siano ottime aree di caccia e il loro terreno possa essere usato per seppellire e conservare il cibo, non sono esattamente una meta popolare per le vacanze. Quindi, è lecito pensare che esisterà una strada che porta alla palude, ma anche che sarà piccola e non troppo utilizzata.

Sempre con Softness 0.5 e Opacity 1, ma Size 10 (è più piccola della strada principale) scegliete dalla palette un marroncino relativamente chiaro, come il LAND-04, poi tracciate la strada. Qui la via per la palude parte dalla strada principale e segue il percorso del fiume.

A questo punto, se volete, potete sempre tracciare il centro della strada con un colore più scuro, come il POLITICAL-07, impostando Size 6, e Softness e Opacity a 0,7. Per rendere il tracciato più irregolare, ritornate a LAND-04 e ritracciate i bordi della strada, così da renderne il centro più stretto e irregolare, come il centro fangoso di una strada sterrata.

Strade bellissime da percorrere, quando piove!
Strade bellissime da percorrere, quando piove!

La natura avanza: vie poco percorse!

A questo punto, possiamo provare a dare ancora più personalità alla nostra strada. Quando infatti si allontana dal centro abitato, la via per la palude diverrà man mano meno frequentata: magari vicino al villaggio qualcuno la percorreva per raggiungere i campi o buone zone di pesca sul fiume. Ma a pochi piace allontanarsi troppo dalla civiltà.

Quindi, probabilmente, a questo punto la natura avrà riconquistato parte della strada, ricoprendola d’erba e rendendola ancora più sconnessa e più stretta.

Recuperate il colore dello sfondo, in questo caso il BIOME-04, e, con Size 3, Softness 0,7 e Opacity 0.85, mangiate via pezzi della strada. Prima, seguitene il bordo per renderla più stretta e irregolare. Poi, percorretela a zig zag, facendo tremare ancora di più le vostre manine per dare un senso di irregolarità.

Così, avrete il vostro sentierino da cacciatori, irregolare e onestamente difficile da seguire, per chi non lo conosce o non è addestrato. I vostri giocatori potrebbero dover fare un bel tiro di Sopravvivenza, secondo me!

Ci sarà anche un motivo se nessuno va nella palude, però!
Ci sarà anche un motivo se nessuno va nella palude, però!

Questo è tutto per oggi! Con queste dritte potrete disegnare tutte le strade che volete, e la prossima volta parleremo di come disegnare un villaggio partendo proprio dalle sue strade!

Pin It on Pinterest

Share This