In questo articolo torniamo a parlare di Alicization. Se non avete familiarità con la serie, vi consigliamo di recuperare le recensioni degli altri episodi a questo link.

A chiudere questa stagione di War of Underworld, in ripresa nella stagione primaverile, gli eventi prendono una piega complicata, che vedrà i fronti del conflitto mutare repentinamente a fronte di nuove minacce e nuovi problemi.

Alicization: Link Start

Addentrandoci nell’adattamento delle prime fasi, circa sessanta pagine, del Volume 17 , Alicization Awakening, War of Underworld ci sottopone ad eventi piuttosto importanti per la dinamica della storia che ha cercato di raccontare negli ultimi 12 episodi.

Se fino a questo momento l’anime è riuscito ad evitare errori critici o mancanze in momenti delicati, la solidità di quest’ultimo episodio rischia di cedere in due istanze (una, effettivamente, più leggera dell’altra) portando potenzialmente dei problemi nella narrazione: la più grave delle due è senza dubbio la mancata spiegazione di cosa Vector abbia fatto per far perdere conoscenza ad Alice, un’informazione estremamente importante che, per il momento, è totalmente nascosta a chi non ha letto le Light Novel lasciando l’impressione di aver avuto successo attraverso qualche potere sconosciuto e  conveniente per via della sua posizione da antagonista.
Speriamo sinceramente che i futuri episodi elaborino sulla questione, motivo per cui per il momento ci asterremo dallo spiegare nel dettaglio l’accaduto per evitare potenziali spoiler, tuttavia è difficile chiudere un occhio su quello che è, a tutti gli effetti, un errore di adattamento.
La seconda mancanza, a confronto con la precedente, è di poco conto e facilmente risolvibile nel primo episodio del prossimo cour in primavera e risiede nella mancata discussione sul ruolo di Sinon e sulla sua identità da parte dell’esercito dell’Impero Umano.

Tornando sul rapimento di Alice, l’evento lascia l’amaro in bocca tanto nella novel quanto in questo adattamento: se da una parte il successo di Vector apre uno scenario ad alto rischio per i protagonisti, la sua cattura con così poca resistenza svalorizza molto la forza e le capacità con cui Alice, fino ad ora, era stata rappresentata sia su carta che su schermo.
A compensare, tuttavia, abbiamo l’immediato inseguimento da parte di Bercouli, che promette un avvincente battaglia a seguire.

Al di là dei negativi, però, questo episodio ha anche molto di piacevole da offrire.

Tra i momenti salienti sicuramente vediamo l’unione di forze tra Sheyta ed Iskhan, con quest’ultimo ad essere il vero personaggio di punta dell’intero episodio sia per la violenta e passionale scena in cui, in un atto di totale ribellione, si strappa l’occhio destro (cosa che gli permette sì di aggirare il blocco, ma non di perdere il vincolo ad esso, benché ora sia libero dai limiti che il dolore gli avrebbero imposti) e prende posizione a fianco dei Cavalieri Integratori in opposizione ai giocatori statunitensi che, dopo aver effettuato l’accesso al termine dell’episodio precedente, hanno iniziato a sterminare abitanti di Underworld in maniera indiscriminata rispetto ai loro fronti.

Anche l’arrivo di Sinon è un momento di una certa importanza che, al di là di quanto già detto a riguardo, fornisce ad Asuna il supporto di cui aveva disperatamente bisogno in un momento critico.

Considerazioni

L’episodio è dunque incalzante nell’azione, con ondate di nemici senza volto a disposizione del libero sfoggio di abilità dei protagonisti e dei loro alleati: la salva di frecce di Sinon, l’assalto diretto di Iskhan, le lame rotanti di Renly, gli incantesimi di Alice e le capacità di scherma di Asuna sono tra le numerose abilità esibite dallo studio di animazione.

A brillare sopra ogni altro aspetto tecnico, tuttavia, oltre all’uso degli effetti sonori che è stato costantemente di alto livello per tutta la durata di Alicization, vi è l’uso sapiente delle inquadrature, con la visione dall’alto a padroneggiare su tutto dando una facile lettura alla feroce battaglia in corso evitando, al contempo, di creare situazioni in cui sarebbe necessario allocare troppe risorse per l’animazione o l’utilizzo massiccio di CGI.

La presenza di Sinon con quello che presumibilmente è uno dei superaccount a disposizione di Rath, ad un primo impatto, porterebbe a chiedersi dove sia Suguha, che abbiamo visto contattare Rath insieme a Shino quando Yui ha messo in allerta i protagonisti.

Visto il ruolo che Leafa ha avuto nelle serie precedenti, viene automatico pensare che sarà lei a guidare i giocatori di Alfheim che avranno deciso di prendere parte alla battaglia, così come ha sempre fatto in quanto principale ponte di collegamento tra il party di Kirito e la restante community del VRMMO.

Purtroppo, per scoprire se l’intuizione è corretta dovremo aspettare “La Grande Guerra di Underworld”, che andrà in onda tra tre mesi insieme agli altri dieci episodi che concluderanno le vicende di questo sperimentale mondo virtuale e, con loro, l’adattamento dei 18 volumi che compongono Sword Art Online.  

Pin It on Pinterest

Share This