Eugeo e Kirito si accingono ad affrontare il primo grande ostacolo della loro scalata della Cattedrale. Scopriranno presto che la loro missione potrebbe rivelarsi particolarmente ostica.

Se non l’avete ancora letta, qui troverete la recensione di Alicization Ep 13.

Sinossi di Alicization Ep 14

Dopo aver ricevuto la propria missione, in Alicization Ep 14 Kirito ed Eugeo si ritrovano all’interno dell’armeria della Chiesa di Axiom, dove recuperano le proprie armi sequestrate precedentemente e, dopo aver scartato l’idea di rubare un’armatura, ipotizzano che la grande quantità di equipaggiamento in quel luogo sia un modo in cui il pontefice, per evitare che qualcuno le si opponga, scoraggi la possibilità di costruire un esercito.

Lo scontro col Cavaliere Integratore

Dopo un veloce cambio di abiti i due iniziano il loro percorso incrociando una vecchia conoscenza: il Cavaliere Integratore che li aveva precedentemente messi in fuga con le sue abilità di arciere.

L’uomo sfodera le sue straordinarie abilità mostrando il suo potere di circondarsi di fiamme roventi da cui può lanciare proiettili infuocati senza aver bisogno di frecce o di una corda per l’arco, deciso ad eseguire l’ordine di cattura dei due prigionieri evasi.

Kirito suggerisce un approccio diretto e, utilizzando le proprie Sword Skills, si occupa di fare da bersaglio al cavaliere per lasciare ad Eugeo la possibilità di colpire il nemico.

La strategia si rivela efficace soprattutto grazie al potere nascosto della Blue Rose, che rievoca il gelo a cui la lama è stata soggetta per secoli, un’abilità perfetta per contrastare il fuoco del nemico che dunque perde la battaglia.

Sconfitto, il cavaliere si presenta come Deusolbert Synthesis Seven, chiedendo di essere finito piuttosto che sospeso nel tempo indeterminatamente dal pontefice per il suo fallimento.

Eugeo, riconoscendo l’uomo come colui che otto anni prima ha sequestrato Alice da Rulid, è spinto dalla rabbia a finire il nemico sconfitto ma Kirito lo scoraggia dall’agire, lasciando che Deusolbert racconti la propria storia.

La storia di Deusolbert

Scopriamo così che i Cavalieri Integratori, oltre a non avere memoria del loro passati, non sono autorizzati ad aver alcun ricordo della creazione di altri Cavalieri, poiché sono condizionati a pensare di non avere un passato in quanto creature di origine celeste. Per questa ragione, Deusolbert non ha alcun ricordo di aver portato Alice alla Cattedrale, rendendo ancor più vacua la rabbia di Eugeo nei suoi confronti.

Prima di finire congelato, il cavaliere sconfitto lancia un ultimo monito ai due avversari: dal cinquantesimo piano in poi gli altri Cavalieri Integratori stanno aspettando i due ragazzi, ma i loro ordini sono di ucciderli a vista. Il loro approccio avventato, che nell’ultima battaglia si è rivelato efficace, non sarà dunque sufficiente a garantire loro una vittoria, nonostante l’Aincrad Style sia poco ortodosso e imprevedibile per loro.

Sulla strada per i piani superiori dunque, Eugeo e Kirito discutono su quale tattica adottare per affrontare i pericoli incombenti ma, all’improvviso, vengono approcciati da due giovani bambine.

Considerazioni su
Alicization Ep 14


Alicization Ep 14 segna l’inizio di un nuovo arco narrativo, e l’anime lo rende chiaro con la nuova sigla di apertura, sulle note di “RESISTER”.

Compensando per le lunghe esposizioni della prima parte, Alicization Ep 14 perde poco tempo ad immergere lo spettatore nella prima delle numerose battaglie che i protagonisti dovranno combattere contro le forze di Quinella.

La battaglia proposta è il tipo in cui Sword Art Online eccelle: drammatica, ad alto rischio e con un nemico capace, il tipo di premessa giusta per creare un confronto emozionante. Questo sarebbe ovviamente insufficiente se non per la qualità di produzione visiva e, soprattutto, dell’eccellente sound design: spade, fiamme, musica e doppiaggio incrementano esponenzialmente l’atmosfera, e la coreografia della battaglia rende il tutto eccitante senza uscire dalle linee guida del materiale originale.

È da notare che non è Kirito a sferrare il colpo di grazia al nemico: il ragazzo si limita a fare da diversivo lasciando tutti gli onori della battaglia ad Eugeo e al suo potere congelante, chiave per la risoluzione di questa battaglia, rinforzando il suo ruolo di semplice guida e mentore in un viaggio che appartiene più ad Eugeo che a lui.

La parte successiva al combattimento è più calma, e si limita a rafforzare l’empatia verso i Cavalieri, che pur combattendo per Quinella ne sono fondamentalmente vittime e a introdurre vagamente i pericoli incombenti nei prossimi episodi, senza introdurre allo spettatore nuove informazioni.

È interessante inoltre notare come l’Aincrad Style abbia preso alla sprovvista Deusolbert, segno che Quinella, forse, non conosce ogni sfaccettatura del sistema ed è quindi estranea a gran parte delle Sword Skills che il Seed permette di utilizzare.

Le bambine in abiti sacerdotali introdotte a fine episodio avranno la loro introduzione formale nel prossimo episodio, ma il loro stato di minaccia o di potenziali alleati è lasciato alla speculazione, in attesa dell’Episodio 15, intitolato “Il cavaliere del sole abbagliante”.

Pin It on Pinterest

Share This